Sono veramente lieta di annunciare che questo mese di giugno è in programma (finalmente) il mio primo concerto post-pandemia.

Canterò lo Stabat Mater di Poulenc, insieme ad altri pezzi in un programma di musica francese con la TorinoVocalEnsemble al Festival Settenovecento a Rovereto il 19 giugno. Con lo stesso programma esordirò (finalmente!) al Festival MITO per Settembremusica l’11 settembre.

Per le prove saremo mascherati e sarà comunque garantito il distanziamento sociale; nonostante quindi io abbia fatto solo il primo vaccino, sono fiduciosa circa la sicurezza mia e dei miei colleghi.

Questi anni sono stati stranissimi e meravigliosi per me. Tra gravidanze, parti, allattamenti e pandemia, negli ultimi 4 anni ho praticato la mia attività di cantante professionista molto meno che in tutti gli anni della mia lunga carriera ma, al contempo, ho realizzato altri sogni importanti , la maternità su tutti ovviamente ma anche lo studio e l’approfondimento dell’insegnamento, approfondire nuove programmi musicali, e pianificare un eventuale programma per giovani artisti lirici qui in Italia.   Per tenerti aggiornato sulle mie nuove, torna qui spesso! 

Sono infine davvero felice di ricominciare con il canto in compagnia di queste persone stupende ed in questo repertorio!

Venite a vederci!  it

 

I am thrilled to announce that I will finally be singing my first post-pandemic concert this month! 

I will sing the Poulenc Stabat Mater, with other pieces of Messiaen and Debussy on an all-French program with TorinoVocalEnsemble the the Festival Settenovecento in Rovereto (Italy) on June 19th. With the same program, I will finally debut at the MITO festival (Settembremusica) near my home in Turin on September 11th this year.  

For the rehearsals, we will be distanced and masked, and although I have only had the first vaccine, I am confident in my safety and the safety of my colleagues.  

These past few years have been weird and wonderful for me.  With two pregnancies and births, breastfeeding and a pandemic, in the last four years I have performed less than in my entire long career.  At the same time, I have realized other important dreams: obviously first and foremost, motherhood; but also researching future musical projects, technical vocal studies (for me and for my teaching), honing my skills as a teacher and planning for a young artist program here in Italy in the future.   Stay tuned here for further news on all these projects! 

I am so happy to ease into singing again in the company of such fine musicians and in this beautiful repertoire.  

Come join us!