You are using an outdated version of Internet Explorer. For security reasons, as well as to ensure a better browsing experience, please upgrade your system to the latest official version.

Laura Claycomb Putting the color into coloratura

Biografia

redheadshotLaura Claycomb, pluri premiato soprano di origini texane, è stabilmente affermata come una delle voci più interessanti della sua generazione grazie alla sua impeccabile musicalità, ai suoi acuti eterei, e alla sua eccellente presenza scenica e drammatica.

Regolarmente ospite della Houston Grand Opera, l’Opera di Los Angeles, l’Opera di Parigi, l’Opera di San Francisco, le Orchestre Sinfoniche di Londra e di San Francisco, Le Concert d’Astrée e l’Orchestra di Cleveland, è stata protagonista anche in svariati Festival (Salisburgo e Bregenz in Austria e Lucerna in Svizzera), ai BBC Proms di Londra, ed al Teatro alla Scala di Milano.

Tra i lavori più recenti segnaliamo che nella Stagione 2010/2011 Laura Claycomb ha interpretato nuovamente il ruolo di ‘Gilda’ in Rigoletto (lavoro che le è valso il ‘Premio Maria Callas’ quale migliore artista esordiente della stagione all’Opera di Dallas) e ‘Zerbinetta’ in Arianna a Nasso (con la Houston Grand Opera); ha inoltre cantato il ruolo di ‘Romilda’ in Serse di Handel, sempre con la Houston Grand Opera, il ruolo principale in Lucia di Lammermoor all’Opera di Pittsburgh e due tournèe di Sinfonie di Mahler con l’Orchestra Sinfonica di San Francisco con Michael Tilson-Thomas negli Stati Uniti e in Europa. Ha interpretato tutte le eroine ne I conti di Hoffmann di Offenbach a Mosca grazie anche alla precedente esperienza nel ruolo di Olympia nella produzione del 2000 di David McVicar. Con la Russian National Orchestra ha portato avanti un ambizioso progetto di musica da camera concluso con il “Concerto for soprano coloratura” di Glière.

La Stagione 2011/2012 ha impegnato Laura Claycomb nel ruolo di ‘Costanza’ nel Il ratto del serraglio di Mozart al Grand Théâtre di Ginevra, ruolo in cui aveva già esordito nel 2003 con la direzione di Sebastian Weigle, e alla Staatsoper di Berlino. Ha cantato il titolo-ruolo di Lucia di Lammermoor a Tel Aviv con Daniel Oren, nei Carmina Burana con la Filharmonica di Los Angeles e con la Orchestra Nazionale Danese diretta da Rafael Frühbeck de Burgos, in un programma di Belcanto con la Orchestra Sinfonica di San Francisco e nei Brentano Lieder di Strauss con la Filarmonica Israeliana. Le ultime due orchestre sono state entrambe dirette da Michael Tilson-Thomas.

Nei stagioni 2013-2014, Laura Claycomb ha ampliato suo già vasto repertorio grazie alle interpretazioni della ‘Regina della notte’ nel Flauto magico di Mozart al Festival di Bregenz, di ‘Amina’ in La Sonnambula al Teatro Bolshoi di Mosca, in nuove interpretazioni di ‘Adele’ nel Pipistrello di Strauss alla Houston Grand Opera e della Missa Solemnis di Beethoven con la Sinfonica di San Francisco.  Ha anche cantato Zerbinetta in Ariadne aux Naxos di Strauss al Glyndebourne Festival con Vladimir Jurowsky.

In 2015, Laura Claycomb è apparsa a New York per un Gran Gala di Belcanto con Joyce DiDonato e Larry Brownlee, con il Maestro Maurizio Benini e la Philadelphia Symphony a Carnegie Hall. Ha inoltre esordito a New Orleans con uno dei suoi cavalli di battaglia, Lucia di Lammermoor. In ottobre 2015, la soprano è tornata a Mosca per cantare Ophélie nell’opera Hamlet in concerto con l’Orchestra Svetlanov; in novembre, canta le Brentano Lieder di Strauss con Michael Tilson-Thomas e la San Francisco Symphony a San Francisco, e in dicembre torna al Teatro Regio di Torino per cantare una messa in scena di Carmina Burana di Orff.  È apparsa altrettanto all’opera di Palermo per un concerto di Carmina Burana, a Houston con Mercury Baroque in concerto con controtenore David Daniels,  come Cunegonde in Candide con Maggio Musicale Fiorentino con John Axelrod, con  Stabat Mater di Pergolesi con Maestra Speranza Scapucci.

 

In the 2013-2014 season Ms. Claycomb made her Glyndebourne debut as Zerbinetta in Ariadne auf Naxos with music director Vladimir Jurowsky conducting, which was released on DVD/BlueRay. Additionally, she sang her first Queen of the Night in Die Zauberflöte and Mozart’s Der Schauspieldirektor with the Bregenz Festival, reprised her Adele in Die Fledermaus at Houston Grand Opera, returned to the Israeli Philharmonic for Carmina Burana and to the San Francisco Symphony for Beethoven’s Missa Solemnis, debuted the role of the Czarina of Shemakha in Rimsky-Korsakov’s The Golden Cockerel with Bergen Opera, and returned to the Los Angeles Philharmonic and the Swedish Radio Orchestra in Lutoslawski’s  Chantefleurs et Chantefables with Lionel Bringuier.

 

2016/17 finds Laura in Beijing, China as Tytania in A Midsummer Night’s Dream, in Geneva as Malwina in Marschner’s Der Vampyr, in concerts led by Emmanuelle Haïm with Le Concert D’Astrée at Paris’ Théâtre des Champs-Elysées and with the Los Angeles Philharmonic in Disney Hall, as well as in Bernstein’s Symphony No. 3 (Kaddish) with Marin Alsop and the London Symphony Orchestra at the Barbican.

2015/16 saw Laura as Tytania with the Bergen National Opera, as Ophélie in a concert version of Hamlet in Moscow, as well as Strauss’ Brentano Lieder with the San Francisco Symphony and Michael Tilson-Thomas, the title role in the world premiere of Lori Laitman’s The Scarlet Letter and galas in Israel.

In Italia, Laura Claycomb ha debuttato a Torino, interpretando il ruolo di protagonista in La figlia del reggimento di Donizetti al Teatro Regio di Torino (Bruno Campanella) e poi al Teatro dell’Opera di Roma (Stefano Ranzani). Nel 1998, ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano nel ruolo-titolo di Linda di Chamounix (Abbado/Fischer/Ranzan). Di recente Laura Claycomb ha cantato il ruolo di ‘Cunegonde’ in un nuovo allestimento di “Candide” di Bernstein al Maggio Musicale Fiorentino, ‘Gilda’ in Rigoletto al Teatro Verdi di Salerno con Daniel Oren e il Requiem di Fauré al Teatro San Carlo di Napoli (Jeffrey Tate), opera che ha cantato anche con l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari. Ha riscosso un enorme successo al Teatro Verdi di Trieste interpretando ‘Ophelie’ nell’opera Hamlet di Thomas (Jean-Yves Ossonce), ‘Sophie’ in Der Rosenkavalier al Festival di Spoleto (Richard Hickox) e come solista in Christus am Ölberg di Beethoven con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (Pinchas Steinberg). Laura Claycomb ha cantato in tre diverse edizioni del Festival del Sole di Cortona: nel 2004 per un recital con Roger Vignoles; nel 2007 per degli estratti da Giulio Cesare in una produzione con David Daniels, Le Concert D’Astrée ed Emmanuelle Haim e nell’edizione del 2010 per il concerto di beneficenza “Twin Spirits” con Sting and Trudy Styler basato sulla storia di Clara e Robert Schumann. Con la Quarta Sinfonia di Mahler ha inoltre debuttato al Teatro del Maggio Musicale di Firenze, dove più recentemente ha cantato La Creazione con Zubin Mehta.

Laura Claycomb si è anche esibita con molte delle orchestre più prestigiose del mondo, tra cui l’Orchestra di Filadelfia, la Filarmonica di Rotterdam e Les Arts Florissants. Di recente ha interpretato i ruoli di solista in Carmina burana di Orff, in Ein deutsches Requiem di Brahms, in Messiah di Handel, nel Requiem di Faure, nella Missa Solemnis di Beethoven; quest’ultimo è stato realizzato con Yannick Nezet-Seguin e la Filarmonica di Rotterdam. Con l’Orchestra di Cleveland, ha cantato la Messa Luterano di Bach (Franz Welser-Möst), Le Martyre de St. Sebastien de Debussy (Matthias Pintscher), il titolo-ruolo di Rossignol di Stravinsky (Pierre Boulez) e Carmina Burana (Franz Welser-Möst).

Laura Claycomb è considerata una delle migliori interpeti delle Sinfonie di Mahler, avendo cantato come solista nella Seconda, Quarta e Ottava Sinfonia con l’Orchestra Sinfonica di San Francisco (Michael Tilson-Thomas), l’Orchestra Sinfonica di Londra (Andrew Davis), e l’Orchestra Giovanile Simón Bolívar del Venezuela (Claudio Abbado, Diego Matheuz). Negli ultimi tempi Laura Claycomb se è esibita nella Seconda Sinfonia di Mahler alla Carnegie Hall (con Michael Tilson Thomas e la SFSO) e in tournée con la Sinfonica di San Francisco. Sempre con la Sinfonica di San Francisco e Michael Tilson Thomas ha effettuato due registrazioni, incidendo rispettivamente la Quarta e l’Ottava Sinfonia di Mahler e aggiudicandosi con quest’ultimo lavoro tre ‘Grammy Award’ nel 2009. Ha inoltre registrato la Quarta Sinfonia di Mahler con Valery Gergiev e l’Orchestra Sinfonica di Londra per LSO Live.

Nelle ultime stagioni, Laura Claycomb è apparsa in svariate produzioni di altissimo livello che hanno dato luogo ad altrettante registrazioni dal vivo. Nel 2008 ha preso parte alla tournée Pitié di Fabrizio Cassol con la coreografia del corpo di ballo Les Ballets C de la B di Alan Platel, basata sulla Passione di San Matteo di Bach e registrata per Cypres Records. Nel 2008 ha ottenuto un grande successo al Barbican Centre di Londra interpretando il ruolo di ‘Teresa’ in Benvenuto Cellini di Berlioz con l’Orchestra Sinfonica di Londra e la direzione di Colin Davis, opera pubblicata dall’etichetta LSO Live nel 2008. Questa registrazione si aggiunge così alla precedente che Laura Claycomb ha inciso nel 2003 durante la tournée europea con Roger Norrington e l’Orchestra Sinfonica della Radio di Stoccarda. Nel 2007 Laura Claycomb ha anche interpretato ‘Anna Trulove’ nella produzione di Robert LePage di The Rake’s Progress di Stravinsky con spettacoli a Lione e Bruxelles; ha cantato il ruolo nella produzione del 2008 di Olivier Py’s all’Opera Garnier di Parigi. Gli spettacoli di Bruxelles sono stati pubblicati su DVD nel 2008.  Nel 2013, ha interpretato “Zerbinetta” in un dvd dello spettacolo “Ariadne auf Naxos” a Glyndebourne.

L’ampia discografia di Laura Claycomb include gli Arcadian Duets di Handel con Emmanuelle Haïm e Le Concert D’Astrée, Le Grand Macabre di Ligeti con Esa-Pekka Salonen e la London Sinfonietta e i Carmina burana del 2007 con l’Orchestra Sinfonica di Londra e Richard Hickox (Chandos). Laura Claycomb ha registrato più di dodici CD di bel canto, musica da camera e opere con l’orchestra britannica Opera Rara, tra cui L’Esule di Granata di Meyerbeer, Alessandro nell’Indie di Pacini e La Cour de Célimène di Thomas.

Laura Claycomb ha cominciato la sua carriera all’Opera di San Francisco, dove ha interpretato vari ruoli tra cui ‘Papagena’ nel Flauto magico, ‘Zerbinetta’ in Arianna a Nasso e ‘Marie’ in La figlia del reggimento. Si è imposta alla ribalta internazionale quando ha interpretato il ruolo di ‘Giulietta’ ne I Capuleti e i Montecchi all’Opera di Ginevra. Da allora, Laura Claycomb ha cantato lo stesso ruolo con l’Opera Bastille, l’Opera di Los Angeles, l’Opera di Pittsburgh e la Bayerischer Rundfunk Orchester di Monaco di Baviera. Laura Claycomb ha dimostrato la propria versatilità interpretando più di ottanta ruoli in opere di numerosi compositori, da Monteverdi a Messiaen.

Laura Claycomb ha collaborato con importanti direttori d’orchestra quali Pierre Boulez, Patrick Summers, Esa-Pekka Salonen, Rafael Frühbeck de Burgos, Daniel Oren, Richard Hickox, Franz Welser-Möst, Bruno Campanella, Evalino Pidò, Ulf Schirmer, Yannick Nezet-Seguin, Christophe Rousset, Kazushi Ono, Harry Bicket, Emmanuel Villaume, Theodor Currentsis, Pinchas Steinberg, Paavo Järvi, Claudio Abbado, Valery Gergiev, Sir Colin Davis e Sir Andrew Davis. Ha inoltre preso parte a nuove produzioni di opere con registi quali Peter Sellars, Julie Taymor, David MacVicar, Keith Warner, William Friedkin, James Robinson, Luca Ronconi, Pierluigi Pizzi, David Pountney e David Alden.

Laura Claycomb ha vinto la ‘Medaglia d’Argento’ al Concorso Tchaikovsky di Mosca, il ‘Premio Pegasus’ al Festival di Spoleto in Italia, il Concorso Belvedere di Vienna nella categoria ‘Operetta’ e il Concorso della National Opera Association Competition negli Stati Uniti. Laura Claycomb è molto impegnata nel fornire supporto alle giovani generazioni di cantanti lirici. È infatti una dei consulenti del Bolshoi Young Artist Program e del Centre for Operatic Studies di Sulmona. Nata in Texas, Laura Claycomb si divide tra gli Stati Uniti e la sua casa torinese.

E’ appena uscito il suo disco da solista “Open Your Heart” con il chitarrista classico Marc Teicholz.

 


.

Upcoming Events

Guestbook

  • What a nice person with great ideas :) Cool website ;)

  • Many thanks to you! Keep up the good work with supporting your daughter - every prospective singer needs parents like y

  • Many thanks for such a great website for young singers! My kid Ashlyn, Mezzo, is a Junior at IU's Jacobs School of Music

  • I am so happy for you!!!! What wonderful news!!

  • + Firma il Guestbook